Cinque libri (green) sotto l’Albero

Le vacanze natalizie sono alle porte: spero davvero che possiate passare un Natale con i vostri cari e prendervi qualche giorno per riposarvi dal marasma che è stato quest’anno.

Se le vacanze estive sono sinonimo di libri freschi e leggeri, da sotto l’ombrellone appunto, le vacanze natalizie – per quanto mi riguarda – fanno rima con letture calde, accoglienti e magiche, da sotto l’albero.

Oggi vi consiglio 5 comfort books: alcuni di lunga data, altri scoperti da pochissimo, altri non ancora letti (ops!). Hanno tutti dentro un cuore green, ma non immaginatevi saggi pesantoni o storie tristi. Sono tutti libri piacevoli, ma senza essere banali, e che accompagneranno i vostri pomeriggi natalizi con le vostre tisane alla cannella, sotto le vostre copertine.

Mentre leggete e sorseggiate io vi consiglio di mettervi una musica accogliente di sottofondo. Io adoro la playlist Tisana e Libro di Stefania Sanfelice, cuoca macrobiotica, che trovate su Spotify: una combo di note rilassanti con sottofondo di suoni della natura.

Quindi mettetevi comodi e cominciamo!

UN’ESTATE CON LA STREGA DELL’OVEST, Kaho Nashiki

Un libro delicatissimo che racconta l’amore tra una nonna e una nipote, ma anche (anzi forse soprattutto) il rispetto e la cura per la natura, per le cose e per noi stessi. Un microcosmo zero-waste racchiuso in una tazza di tè (la copertina non mente). Il piccolo volume racchiude anche tre racconti brevi. Se siete di buzzo buono lo finirete in uno/due pomeriggio.

LE OTTO MONTAGNE, Paolo Cognetti

Visto che la montagna quest’anno la vedremo col binocolo, portiamo la montagna da noi. La protagonista di questo libro è infatti la montagna. La montagna di cui osserviamo da lontano le pendici innevate, la montagna che scaliamo per arrivare in vetta e, soprattutto, la montagna (anzi, le 8 montagne) che sono dentro di noi. Una storia montanara a tutti gli effetti, ma anche la storia di un’amicizia senza fine e senza tempo.

POMODORI VERDI FRITTI AL CAFFÈ DI WHISTLE STOP, Fannie Flag

Fannie Flag per me è la donna dei comfort books: le sue storie sono immersivi, i suoi personaggi sembra di conoscerli dal vivo, il suo stile vivace. Tuttavia all’interno dei suoi romanzi affronta sempre tematiche impegnate come, in questo caso, il razzismo. Una storia di solidarietà ambientata in un cafè in Alabama e….di cucina (a fine libro, infatti, trovate anche la ricetta che ha dato nome al romanzo)! PS: ho avuto la fortuna due estati fa di visitare il vero Whistle Stop Cafè, trovate le mie storie salvate in evidenza su IG.

L’OTTAVA VITA, Nino Haratischwili

Allora questo libro è un mappazzone, nel senso che è un mattone, cioè è proprio grande quanto un mattone. La mole potrebbe quindi spaventarvi. Ma vi assicuro che questo volume vi riempirà il cuore di una girandola di emozioni e soprattutto di…..cioccolata! Per chi ama le saghe famigliari e le storie dolci. Disclaimer: faccio outing e vi confesso che non l’ho letto! Sarà proprio una delle mie letture durante queste vacanze!

L’ALCHIMISTA, Paulo Coelho

Se non avete mai letto Coelho queste vacanze sono l’occasione giusta per iniziare. L’Alchimista è una favola di formazione: il giovane Santiago compirà tra, le pagine, un viaggio che lo porterà dalla Spagna all’Egitto ma, tra le righe, compirà un altro viaggio: quello dentro di sè, quello dell’ascolto e della compenetrazione con i quattro elementi. Siamo tutti figli della stessa Madre e siamo tutti collegati tra di noi: l’Anima del mondo rappresenta l’unità della natura. Perfetto per chi, in questo periodo invernale, voglia sentirsi addosso la sabbia e il vento caldo del deserto.

Auguro a tutti voi un Felice Natale e delle splendide letture! Fatemi sapere se leggerete qualcuno di questi libri! Ci vediamo nel 2021!

Published by Le citazioni della fè

Sostenibilità in pillole

2 thoughts on “Cinque libri (green) sotto l’Albero

  1. Ne ho letti due, entrambi da adolescente, e avrei voglia di rileggermeli! Credo che il mio rapporto con Coelho si sia incrinato quando degli studenti brasiliani me ne hanno parlato un po’ male, ma sono anche convinta di averlo visto alle Meteore, in Grecia, e questo mi ha fatto tornare la voglia di leggerlo!
    Gli altri, penso che me li segnerò tutti. E sappi che la maggior parte dei libri che ho acquistato di recente sono “colpa” tua! ❤

    Liked by 1 person

Leave a Reply to Monica Cancel reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: