La Cosa Grigia

Come si fa a spiegare ai nostri bambini che cos’è il cambiamento climatico? E quali sono le cause e gli effetti?

Ci pensa Sara Petra e il suo albo illustrato per bambini “La cosa grigia”: con l’ironia che contraddistingue le sue illustrazioni (che a volte sono vere e proprie infografiche) e il suo tratto grafico sottile e quasi monocromatico Sara ci porta alla scoperta della storia della “cosa grigia”. Dove si  nasconde? Da dove è venuta fuori? Come si fa a mandarla via?

Ma soprattutto che cos’è? Sveliamo il mistero?! Massì dai. Il protagonista di questo libro è l’inquinamento, dipinto ai bambini come una cosa grigia, una specie di nuvola fumosa, che non è però spaventosa, ma piuttosto è birichina: si nasconde, non si riesce ad acchiappare, si rotola nella pizza ed esce anche se piove (si porta addirittura l’ombrello!).

Con un linguaggio semplice e divertente, che strappa più di un sorriso anche a noi bambini un po’ cresciutelli, la cosa grigia ci accompagna nel suo avventuroso viaggio ecologico che avrà il suo lieto fine.

Ma andiamo a conoscere Sara un po’ più da vicino!

Ciao Sara, ti va di presentarti, di raccontarci chi sei e cosa fai?

Sara: Mi chiamo Sara Petrangeli e vivo a Novara.
Petra è il soprannome con cui tutti mi chiamano da almeno 13 anni e devo dire che mi piace molto.
Ho scoperto il mondo dell’illustrazione soltanto 6 anni fa, casualmente, una domenica di ottobre, mentre giocherellavo con una penna tra le dita.
Mi piace pensare di essere stata colpita da un meteorite ed improvvisamente è esplosa quella passione che inconsapevolmente ho sempre tenuto nascosta dentro di me.
Nel momento in cui ho capito che un foglio di carta e una penna potevano essere un mezzo di comunicazione incredibile, il disegno per me è diventata una necessità, un po’ come bere e mangiare.
Nella vita sono una farmacista con la passione per l’illustrazione a cui dedico buona parte del mio tempo libero.
Per il momento disegno soprattutto per me e le mie pagine Instagram e Facebook: sono il modo più semplice ed immediato per mostrare a tutti quello che penso e quello che voglio raccontare
.

So che la tematica ambientale ti sta molto a cuore: che tipo di illustrazioni proponi sulla tua pagina instagram/facebook?

S: La tematica ambientale mi sta molto a cuore perché la condizione di salute del nostro Pianeta è un problema che riguarda ognuno di noi e ne siamo tutti responsabili.
Cerco di affrontare questa tematica ironizzandoci su ed affrontandola in modo serio ma leggero attraverso vignette che pubblico regolarmente una o due volte a settimana.
Credo di non avere moltissimi pregi (rido) ma l’ironia è una delle caratteristiche che mi contraddistingue più di tutte ed è questo l’ingrediente principale in tutto ciò che faccio.

Come è nata l’idea di quest’albo illustrato?

S: “La cosa grigia” è un albo illustrato nato per caso. Volevo semplicemente raccontare l’inquinamento in modo semplice rivolgendomi a tutti, grandi e piccoli.
L’idea è nata improvvisamente perché l’ispirazione non ti avvisa prima di arrivare, ti tocca spalla e ti dice: “prendi la penna e inizia a scrivere”.
Non mi vergogno a raccontare che ho proposto questo libro a diverse case editrici, prima di stamparne 10 copie per me, ma nessuna mi ha voluto dare fiducia.
Ero consapevole del fatto che non sarebbe stato facile conquistare una casa editrice non avendo alle spalle un bagaglio da illustratrice professionista.
Ci ho provato ugualmente perché pur non avendo fatto studi di illustrazione, credo di possedere comunque un bagaglio importante fatto di tanta osservazione, entusiasmo e buone idee.

Perchè proprio un libro per bambini? Il tuo libro ha un fine in qualche modo educativo?

S: “La cosa grigia” da idea é diventata un albo illustrato perché quello era l’unico modo per trasformare in immagini quello che avevo ben chiaro in mente.
Un testo semplice e breve associato alla potenza delle immagini, che occupano quasi tutto lo spazio del foglio, lo hanno fatto diventare un racconto adattissimo ai bambini e non solo.

Come possono contattarti direttamente se fossero interessati a maggiori informazioni sull’albo illustrato o su altri tuoi lavori?

S: Chiunque volesse contattarmi per eventuali collaborazioni o informazioni può farlo scrivendomi un messaggio privato su Instagram oppure inviandomi una mail all’indirizzo sara.petrangeli@libero.it

Progetti per il futuro?

S: Vorrei che si desse più spazio, più fiducia e più possibilità anche chi non ha studiato per fare l’illustratrice/illustratore.
Disegnare al momento è solo una passione ma vorrei che si trasformasse in mestiere perché la mia testa pullula di idee interessanti.
Nel frattempo continuerò a disegnare. 

Grazie ancora Sara per la tua disponibilità e complimenti per questo bellissimo progetto! Un grandissimo in bocca al lupo!

Ed ora ecco qui di seguito qualche foto spoiler dell’albo illustrato.

Published by Le citazioni della fè

Sostenibilità in pillole

4 thoughts on “La Cosa Grigia

    1. Ciao scusami, mi è scappato il tuo commento! Penso che Greta sia stato un esempio per molti e ha avuto grande coraggio e capacità. Soprattutto un grande talento per riuscire a parlare appena quindicenne davanti all’ONU. E’ diventata poi un simbolo e purtroppo spesso ai simboli accade di venire incasellati nell’estremismo. E tu cosa ne pensi invece? Grazie!

      Like

      1. Penso che sia stato un fuoco di paglia. Non per colpa di Greta, ma perché l’emergenza covid ha fatto passare totalmente in secondo piano quella climatica. Grazie a te per aver risposto ad entrambi i miei commenti! 🙂

        Liked by 1 person

Leave a Reply to Le citazioni della fè Cancel reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: